Immagini 3D per visitare i nuraghi

Ha preso il via oggi dal Nuraghe Losa di Abbasanta (Oristano) il progetto, NUR_WAY - Percorsi multimediali, interazione e immagini 3D per la fruizione dei siti nuragici". Punta a realizzare ricostruzioni virtuali con immagini in 3D, fogli digitali e strumenti interattivi per i turisti e per le guide anche per le visite in notturna, per rendere questi straordinari monumenti della Sardegna preistorica ancora più attrattivi. E poi app con le info utili per 'guidare' i turisti nei territori che ospitano i siti. Il progetto di comunicazione punta anche alla creazione di un volume divulgativo snello, tascabile, con notizie e informazioni sui siti nuragici verificate da un team scientifico. Promosso e finanziato da Sardegna Ricerche e condotto dal Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell'Università di Sassari, il progetto, che ha come responsabile scientifica Anna Depalmas, è rivolto principalmente a imprese e associazioni che gestiscono i siti. Per ora sono otto i soggetti coinvolti: Archeotour, Paleotur, Esedra, Costaval, Su Nuraghe, Luca Doro, Balares e un partner italiano, Fondazione Vulci (Montalto di Castro, Viterbo). Ma il parterre è destinato ad ampliarsi. Già questa mattina ha dato la sua adesione anche il Comune di Tula. "NUR_WAY - ha spiegato Depalmas - intende trasmettere le conoscenze scientifiche agli operatori del territorio per valorizzare e accrescere l'attrattività turistica dei complessi archeologici". Il gruppo di ricerca del progetto è composto da ingegneri informatici, cartografi, fisici, archeologici. "Attraverso la tecnologia si potranno creare poli di attrazione nelle zone interne dove sono dislocati i nuraghi", ha aggiunto Depalmas.(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Questure Polizia di Stato
  2. Questure Polizia di Stato
  3. Questure Polizia di Stato
  4. Questure Polizia di Stato
  5. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sini

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...